fbpx

B Heroes - Il Film

Il film racconta l’avventura di 4 startup italiane, molto diverse tra loro, all’interno del percorso di innovazione e crescita di B Heroes: segue da vicino i protagonisti delle singole startup, dimostrando come, dietro ogni grande idea o business, si cela sempre una storia molto personale.

LE 4 STARTUP

BIOVA. Dalle briciole di pane può nascere la rivoluzione. Emanuela e Franco sono torinesi, amano la birra e odiano gli sprechi, soprattutto quelli alimentari. Per rendere il mondo un posto migliore, hanno pensato di lanciarsi in un’impresa di economia circolare: produrre birra artigianale dagli scarti di pane.

PROMETHEUS. Non è il film fantascientifico di Ridley Scott, ma quello che i tre ragazzi di Prometheus fanno nel loro piccolo laboratorio di analisi sembra comunque roba dell’altro mondo. Alice, Valentina e Riccardo sono giovanissimi e si sono conosciuti all’Università dove, tra lezioni e tesi di dottorato, hanno deciso di fare trio e unire la passione per la biotecnologia con la stampa 3D. Dal loro ingegno è nato Ematik, il cerotto che cura le ferite alla velocità della luce perché ricavato direttamente dal sangue del paziente. Una vera e propria seconda pelle.

FLYING BASKET. Moritz e Matthias sono due fratelli di Bolzano e amano andarsene per sentieri di montagna. E proprio durante un’escursione sulle Dolomiti assistono alla scena di un elicottero che trasporta e consegna cibo a un rifugio alpino. L’operazione non è di certo semplice: l’elicottero è ingombrante e le manovre comportano dei rischi per chi guida. Moritz e Matthias che conoscono bene le esigenze della valle in cui vivono si attrezzano quindi per trovare una soluzione alternativa. E mettono in piedi una squadra di esperti per costruire droni che possano sollevare e trasportare fino a 100 KG.

SEAY. Una delle sensazioni più belle della vita è affondare i piedi nella sabbia fine. Purtroppo, sempre più spesso, in quella sabbia va a finire che ci troviamo di tutto di più. Soprattutto tanta tanta plastica. Alberto e Simone disegnano una linea di costumi da bagno realizzata interamente con la plastica recuperata proprio dalle spiagge e dal mare. Un percorso virtuoso che porta il segno della sostenibilità.

 

Il film comincia dove il percorso di B Heroes 2021 finisce, vale a dire nell’attesa della finale. Ma cosa è successo fino a quel momento? Come sono arrivate fino a lì quelle startup? Per rispondere a questa domanda, il film balza subito indietro e presenta la prima startup protagonista, Seay. Il racconto predilige proprio il punto di vista degli startupper. È così che vediamo Alberto e Simone nel loro habitat naturale, scopriamo la filiera virtuosa del recupero della plastica e come questa si possa trasformare in un costume da bagno. Ed è con Alberto e Simone che entriamo nella prima arena del programma B Heroes, quella del roadshow, nella cornice di Cariplo Factory di Milano. Qui Alberto e Simone se la devono vedere con il giudizio dei super esperti, devono convincerli che la loro startup merita di essere finanziata. Ma a sedersi al tavolo dei selezionatori non ci sono solo loro, ci sono anche i fratelli Moritz e Matthias che, con il loro accento altoatesino, stanno raccontando di droni e carichi pesanti da trasportare in montagna. Saranno Moritz e Matthias a passare il turno e accedere al percorso di accelerazione. Purtroppo Seay non ce la fa, ma davanti alle telecamere, è fiduciosa. Quello che ha capito, grazie ai suggerimenti degli investitori, è già preziosissimo.

Restano sempre degli eroi del fare impresa oggi!

Il percorso di accelerazione cucito ad hoc dal team di B Heroes sulle sue startup entra nel vivo, iniziano gli incontri con i partner, gli interventi di Intesa Sanpaolo e le attività speciali. Nel frattempo la ricerca di talenti di B Heroes continua. I fratelli altoatesini devono contendersi il finanziamento finale con altre 16 startup. Tra queste Biova e Prometheus che sono considerate tra le più forti e innovative. Ed è in questa fase, la più intensa, che lo spettatore fa la conoscenza delle altre due startup protagoniste: Alice, Valentina e Riccardo, il giovanissimo trio fanta-medical di Prometheus, ed Emanuela e Franco con la loro birra Biova, la birra “di recupero”. E una volta fatta la conoscenza di tutte e 4 le startup, è il momento di tornare lì dove il film era iniziato: la finale e la scoperta degli investimenti.

 


IDEATO DA Fabio Cannavale

IN COLLABORAZIONE CON Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center

PRODOTTO DA YAM112003

Un film diretto da Mattia Colombo

SUPERVISIONE EDITORIALE Chiara Parodi

AUTRICE Erica Cattaneo

PRODUTTORE ESECUTIVO YAM112003 Alberto Recalcati

DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA Jacopo Loiodice

EDITOR Claudio Bonafede Veronica Scotti

DIRETTORE DI PRODUZIONE Pietro Barbano

IN PRODUZIONE Martina Gentile

OPERATORI Beniamino Barrese Paolo Negro

FONICI Paolo Benvenuti Emanuele Pullini Massimiliano Santillo

CONSULENTE MUSICALE MIXA LAB Simon Carcassi

UFFICIO STAMPA YAM112003 Chiara Cazzaniga Valentina Corti

SICUREZZA DEL LAVORO Silaq Consulting s.r.l.

ASSICURAZIONE CINESICURTA’ INTERNATIONAL s.r.l.

PER B HEROES: Valentina Briano,  Alvise Cambiaso,  Gianfranco Daneluzzo,  Federico Giavardi,  Martina Lanzavecchia,  Michele Lia,  Marco Mazzei,  Giulia Michelon,  Carolina Montagna,  Francesco Moro,  Zeno Pellizzari,  Ida Positano,  Laura Prinzi,  Erika Rebosio,  Susanna Sguera.

SONO INTERVENUTI: Gabriele Allegria, Emanuela Barbano, Niccolò Bencini, Alberto Bernasconi, Felice Biancardi, Elena Bottinelli, Claudio Brescianini,  Alberto Bressan, Paola Brunelli, Michele Callegari, Pietro Calzini,  Fabio Cannavale, Claudio Carnevali, Antonino Ceraolo, Alessandro Corsi, Francesca Cosmi, Riccardo Della Ragione, Tommaso Desideri, Franco Dipietro, Eric Ezechieli, Elena Fagnani, Tommaso Maria Guerra, Daniele Lorenzi, Diego Luciani, Francesco Mangini, Fabrizio Martire, Alessia Marzocchini, Mario Marzullo, Valentina Menozzi Santo, Raffaele Mercuri, Alice Michelangeli,  Alessandro Mininno, Alessandro Monterosso, Matthias Moroder, Moritz Moroder, Francesco Nazari Fusetti, Silvia Nelba, Alessandra Nicolosi, Luca Pagetti, Omar Pappalardo, Lodovico Parmegiani, Oscar Pasquali, Claudio Perlini, Filippo Piatti, Mariangela Pira, Lia Sergeevna Popaz, Federico Righi, Laura Righi, Roberto Righi, Enrico Romanelli, Anna Roscio, Giovanni Rossini, Alberto Sanna,  Luca Santoleri, Leonardo Saroni, Simone Scodellaro, Francesco Sette, Marco Sorrentino, Massimiliano Squillace, Marianna Toia,  Martina Vennettilli, Davide Zanon.

GRAZIE A: Amazon AWS, BonelliErede,  Cariplo Factory e Tech Italy Advocates, Doorway, Energy in Organization, Google,  Growth Capital, Gruppo Galgano,  Gummy Industries, Invitalia, Jakala, McKinsey & Company, Nativa, Ospedale San Raffaele,  Scuola Holden, Pirola Pennuto Zei & Associati.

SI RINGRAZIANO: Antonio Armella, Massimo Arrighi, Bianca Bonetti, Giulia Bramanti, Luigi Bruno, Luca Canepa, Dario Cannavale, Andrea Cardinali, Alessandro Carnicella, Lorenzo dal Verme, François De Brabant, Matteo De Brabant, Anna De Stefano, Ferrante Enriques, Filippo Ferraris, Paolo Gagliano, Giovanni Longhi, Lucio Marazzi, Giacomo Mollo, Anders Nilsson, Andrea Perin, Francesco Risari, Marie-Pierre Schickel, Pasquale Scopelliti, Ottavio Sgrosso, Filippo Zanetti.

LE STARTUP DI B Heroes 4: Aircnc, Artiness, Barberino’s, Biova, Contents.com, FlyingBasket, Fratelli Desideri, Gioielleria Italiana, Golee, M2Test, Meeters, Nterilizer, Out Of, PatchAi, Prometheus, Trackting.

Si ringrazia Borsa Italiana per le riprese presso la propria sede di Palazzo Mezzanotte.  Grazie ad ELITE per la collaborazione nel progetto B Heroes.

Scroll to Top