ACBC è la migliore startup dell’anno: in Borsa a Milano la finale di B Heroes, che taglia il traguardo della terza edizione con un milione di euro di investimenti alle startup più innovative

11 giugno 2020 | Comunicato stampa

Milano, 11 giugno 2020 – Alla fine di un lungo percorso, iniziato con il roadshow e le selezioni nel 2019, ACBC, che produce calzature componibili, con suole e tomaie intercambiabili, si è aggiudicata i maggiori investimenti dell’edizione 2020 di B Heroes ed è quindi la migliore startup dell’anno. Il programma, una docu-serie sul mondo delle startup in Italia, realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo, è andato in onda su Sky e NOW TV dal 25 maggio e la finale il 10 giugno (tutte le puntate saranno sempre disponibili anche on demand).

La puntata riepilogativa, The Movie (tutto il percorso di B Heroes), va in onda questa sera, giovedì 11 (alle 19.20) su SKY E NOW TV e sabato 13 giugno, alle ore 10, su Cielo (canale in chiaro).

ACBC ha conquistato la parte più alta del podio nel corso della finale di B Heroes, che si è svolta nell’iconica sede di Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte.

“Essere riusciti a portare le migliori startup italiane in Borsa – ha detto Fabio Cannavale, ideatore di B Heroes, riguardo la finale - in un’edizione segnata dall’emergenza coronavirus è motivo di enorme soddisfazione per tutto il team, i partner e per me personalmente. L’ecosistema delle startup innovative manda un segnale forte al Paese e speriamo serva a dare la scossa di cui c’è assolutamente bisogno - ha concluso Cannavale - ricordando che da subito sono aperte le selezioni per la nuova edizione di B Heroes: le startup che vogliono candidarsi per il percorso di accelerazione e mentorship possono compilare il modulo che trovano sul sito www.bheroes.it alla voce “applica”.

Durante la finale sono stati assegnati i quattro investimenti più importanti: dopo ACBC si sono posizionate RiceHouse (produzione biocompositi per l’edilizia derivanti dagli scarti della risicoltura), Wid Academy (accademia online per imparare a usare i social media da importanti influencer italiani) e Brain Control (intelligenza artificiale applicata all’interazione uomo macchina con un device per pazienti con gravi disabilità). Le aziende di riferimento di questa edizione sono A2A per la categoria Green-Tech; Ospedale San Raffaele per l’area Med-Tech, Telepass per il Mobility e Zanichelli per l’area Education.

Le startup sono state giudicate dei selezionatori Fabio Cannavale, imprenditore, promotore di B Heroes e fondatore di decine di aziende, Lisa di Sevo, presidente SheTech e partner e investor manager di PranaVentures, e Laurent Foata, responsabile del fondo di venture capital Adrian Growth.

Inoltre, è stato assegnato il riconoscimento awaRDS da Massimiliano Montefusco General Manager di RDS 100% Grandi Successi, radio partner dell’evento, a Boolean Careers, un’idea imprenditoriale che trasforma gli appassionati di informatica in web developer professionisti con un bootcamp online.

Tutte le 16 startup di questa edizione di B Heroes entreranno a far parte di ELITE, il private market di servizi integrati, parte del Gruppo London Stock Exchange. Tramite la ELITE Intesa Sanpaolo Lounge, infatti avranno a disposizione un network multi-stakeholder e saranno al centro della finanza globale per una loro ulteriore crescita strategica con la possibilità di raccolta capitali.

La serata della finale in un luogo iconico come la Borsa di Milano è stata caratterizzata anche dall'intervento di Stefano Molino, Responsabile Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital SGR - Fondo Nazionale Innovazione. L'accordo di coinvestimento firmato con B Heroes è particolarmente significativo per l'ecosistema delle startup italiane.

L’investimento totale sulle start up selezionate ammonta a un milione di euro.

B Heroes è realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Radio Partner dell’evento è RDS 100% Grandi Successi. B Heroes è prodotto, come nelle precedenti edizioni, da YAM112003.

Borsa Italiana, partner dell’iniziativa, ha messo a disposizione la sua iconica sede di Palazzo Mezzanotte per la finale.  Borsa italiana è infatti da sempre molto vicina alle imprese del nostro Paese con un focus importante sul mondo delle start up e delle scale up.

Sono partner, mentor e forniscono servizi di accelerazione per le startup: AWS Activate, Back to work, BonelliErede, Cariplo Factory, CiaoTech (Gruppo PNO), Dentsu, Energy in Organization, Galgano & Associati, Google, Gummy Industries, McKinsey & Company, Nativa, Pirola, TMF Group e Tree.

Knowledge partner del progetto è McKinsey & Company.

Nativa quest’anno ha messo a disposizione di una startup un percorso di miglioramento del proprio impatto positivo: Rice House.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Brand Solutions, divisione interna di Sky Media.

Durante la finale è stato assegnato anche l’investimento di 100 mila euro per la call C Heroes lanciata da B Heroes a marzo per sostenere progetti concreti per affrontare l’emergenza sanitaria - a Mario Ubiali per la creazione di Thimus, unprogetto sul ruolo che la “natura” avrà nell’aiutare gli umani a superare l’impatto della pandemia.

 

Le 16 startup che hanno partecipato alla terza edizione sono:

  • ACBC (calzature componibili, che permettono di intercambiare tutte le suole e tutte le tomaie, personalizzando le scarpe e riducendo l’impatto ambientale) – acbc.com;
  • Auting (piattaforma di car sharing tra privati in Italia) – auting.it;
  • Betwyll (app di social reading per leggere e commentare libri e contenuti culturali) – betwyll.com;
  • Boolean Careers (trasforma appassionati di informatica in web developer professionisti con un bootcamp online) – boolean.careers;
  • Brain Control (intelligenza artificiale applicata all’interazione uomo macchina con un device per pazienti con gravi disabilità) – braincontrol.com;
  • Busforfun (mobility company che viaggia in modo sostenibile, sicuro ed economico attraverso l’Europa) – busforfun.com;
  • Computational Life (piattaforma di studio di dispositivi medici attraverso un avatar del corpo umano) – computational-life.com;
  • iDelivery (prodotto per il trattamento topico per le placche della psoriasi) – idelivery.it;
  • Link@ut (creazione di un network di luoghi autism-friendly) – linkaut.it;
  • Moveo (sviluppo di un esoscheletro connesso per accompagnare la riabilitazione di persone affette da patologie motorie) – moveowalks.com;
  • Radoff (dispositivi per il monitoraggio e la bonifica del gas Radon) – radoff.life;
  • RiceHouse (produzione biocompositi per l’edilizia derivanti dagli scarti della risicoltura) – ricehouse.it;
  • Snowit (piattaforma digitale per pianificare la perfetta vacanza in montagna) – snowitexperience.com;
  • Tree Original (e-commerce di prodotti ecologici per la pulizia della casa) – treeoriginal.com;
  • Vitesy (soluzioni green e connesse per il monitoraggio e la purificazione dell’aria) – vitesy.com;
  • Wid Academy (academy online per imparare a usare i social media da importanti influencer italiani) – wid.academy.

 

Partner principale del progetto

Intesa Sanpaolo è una delle più solide e profittevoli banche europee. Offre servizi bancari commerciali, di corporate investment banking, di gestione del risparmio, asset management e assicurativi. È la principale Banca in Italia con circa 12 milioni di clienti serviti attraverso i suoi canali digitali e tradizionali. Le banche estere del Gruppo contano 7.2 milioni di clienti in Est Europa, Medio Oriente e Nord Africa. Intesa Sanpaolo è riconosciuta come una delle banche più sostenibili al mondo. Per il Gruppo creare valore significa essere motore di crescita per la società e l’economia. In campo ambientale, ha creato un fondo di € 5 miliardi destinato all’economia circolare. Promuove progetti rilevanti di inclusione economica e riduzione della povertà, tra cui un fondo di impatto per € 1,2 miliardi di finanziamenti a categorie di soggetti con difficoltà di accesso al credito. Intesa Sanpaolo è fortemente impegnata in attività culturali proprie e in collaborazione con altri soggetti in Italia e all’estero, incluse esposizioni permanenti e temporanee del suo vasto patrimonio artistico presso le Gallerie d’Italia, i musei del Gruppo a Milano, Napoli e Vicenza.

 Intesa Sanpaolo Innovation Center ha come obiettivo quello di esplorare e analizzare nuovi modelli di business per favorire la competitività del Gruppo e dei suoi clienti. Nato nel 2014 presidia processi e piani di sviluppo dell’innovazione per i clienti del Gruppo. Con una sede centrale al 31° piano del grattacielo di Torino e un network nazionale e internazionale, l’Innovation Center, anche per il tramite della controllata Neva Finventures – veicolo di Corporate Venture Capital dedicato agli investimenti strategici di Gruppo – vuole rappresentare un motore abilitatore di relazioni con gli altri stakeholder dell’ecosistema dell’innovazione come imprese, startup, incubatori, centri di ricerca e università. Promuove inoltre nuove forme di imprenditorialità nell’accesso ai capitali di rischio. L’innovazione è alla base dell’evoluzione della società e per il Gruppo Intesa Sanpaolo rappresenta una leva per competere in mercati sempre più complessi e globalizzati.

 

Partner della selezione e investimenti

Boost Heroes è una holding di partecipazioni, con capitale sociale superiore ai 10 milioni di euro e che ha investito in più di 100 startup negli ultimi 4 anni. Promossa da Fabio Cannavale insieme ad altri 60 soci, la società è uno dei principali attori del mercato del Venture Capital italiano, con particolare riferimento alle startup digitali e di prodotto nelle prime fasi di sviluppo. Sono già state realizzate 4 exit e alcune startup partecipate hanno completato o sono in fase di filing per operazioni di quotazione su mercati regolamentati. Boost Heroes offre anche servizi di advisory alle società partecipate e a startup esterne valutate come interessanti per un possibile investimento successivo. Come Partner della Selezione di B Heroes, Boost Heroes organizza la fase di selezione attraverso un roadshow di 30 Investor Day nei migliori centri di innovazione che si conclude con 4 eventi finali in cui vengono selezionate le startup ammesse a B Heroes. Come Partner degli Investimenti, Boost Heroes mette a disposizione investimenti in equity o strumenti convertibili nelle startup selezionate: tutti i co-investitori del network di B Heroes potranno investire alle medesime condizioni di Boost Heroes.

Fabio Cannavale, laureato al Politecnico di Milano in Ingegneria, master in Business Administration alla INSEAD Business School in Francia, ha iniziato la propria carriera lavorativa da consulente, lavorando prima in ATKearney e poi in McKinsey & Company. Negli ultimi anni 15 anni, a partire dalla sua passione per i viaggi e dal suo grande interesse per il mondo online, co-fonda prima eDreams Italia e poi volagratis.com, il cui successo porta a un rapido processo di crescita, internazionalizzazione e acquisizioni, fino a costruire l’attuale lastminute.com group, che oggi offre servizi a oltre 10 milioni di viaggiatori ogni anno ed è quotato alla borsa di Zurigo. Nel 2017, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, Fabio Cannavale, anche attraverso il suo ente non profit Lastminute foundation, promuove la prima edizione di B Heroes con l’obiettivo di favorire la crescita e lo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali e portare l’attenzione sull’impatto sociale dei nuovi business. Fabio Cannavale è, inoltre, co-fondatore di Boost Heroes e socio dei maggiori seed capital italiani Dpixel, H-farm, Club Italia e Digital Magic.

***

B Heroes è un ecosistema di iniziative a supporto della crescita delle startup italiane più innovative per aiutarle ad affrontare con successo il mercato e per creare un nuovo tessuto imprenditoriale in Italia anche grazie alla collaborazione di aziende mature. È rivolto in particolare a giovani imprese per fornire sostegno finanziario, cultura imprenditoriale e visibilità, oltre ad aprire il mondo delle imprese tradizionali alla open innovation, favorendo l’interscambio tra “nuovi” e “vecchi” imprenditori. Questa è la terza edizione del programma.

***

Ufficio stampa B Heroes: 

press@bheroes.it con Antonio Pirozzi (339 5238132) di PS Comunicazione

Finale B Heroes 3
Scroll to Top